Good News
  • Amministrazioni virtuose, aziende impegnate, esperienze positive. L'Italia che funziona vista dai giornalisti della rete Greenpress, giovani professionisti impegnati nella comunicazione economica, ambientale e solidale.
  • 19.5.14
    Due giorni di escursioni a cavallo per riscoprire lo storico sistema di ippovie che per secoli è stato utilizzato per collegare il Granducato di Toscana a Roma. L’evento, promosso dall’associazione TrasiTrek, si inserisce nel panorama di iniziative previste durante la settimana inaugurale di Trasimeno Slow Living

    Un sentiero da percorrere a cavallo tra scorci di rara bellezza e una dogana pontificia d’origine cinquecentesca, che nel corso dei secoli ha ospitato Michelangelo, Goethe, Lord Byron e Stendhal. I gioielli nascosti di cui l’Italia è circondata si scoprono soprattutto così: lasciando l’auto e le strade principali per imboccare vie oggi dimenticate ma piene di storia. È per questo che nel calendario di iniziative in programma durante la settimana di Trasimeno Slow Living hanno inserito il trekking a cavallo, in collaborazione con l’associazione TrasiTrek.
    “Il sistema di ippovie dell’Umbria ed in particolare del Trasimeno – spiega Fabrizio Forsoni, presidente TrasiTrek - è ben collegato e alcune ippovie sono anche percorribili in carrozza. Il mantenimento dell’apertura delle strade bianche, quelle interpoderali, è una garanzia per la memoria dei paesi, un patrimonio irrinunciabile che oltre ad assicurare la viabilità in caso di necessità o emergenza, rappresenta un pezzo di storia che non deve essere sottovalutata”.
    In occasione di Trasimeno Slow Living, il 14 e 15 giugno TrasiTrek organizzerà un trekking di due giornate per riscoprire quei luoghi “a passo di mandria”, l’andamento più utile per gustare a fondo i panorami nei dintorni del lago. Amazzoni e cavalieri si arrampicheranno sulle colline attorno a Tuoro, punto focale dei trekking, che donano un colpo d’occhio maestoso e percorreranno l’ippovia che conduce alla Dogana, fattoria didattica e agribiologica, che si estende per 50 ettari circondando lo storico fabbricato cinquecentesco della Dogana Pontificia, un tempo fermata d’obbligo per chi, gente comune e personaggi illustri, dal Granducato di Toscana voleva raggiungere Roma.
    “Le passeggiate a cavallo che organizza Trasitrek – spiega Fabrizio Forsoni, presidente TrasiTrek - non sono solamente escursioni ma  sono un’occasione per  interrompere con il ritmo quotidiano,  alla ricerca della valorizzazione del tempo: si vuole scandire il tempo in modo consapevole, in un clima amichevole, da condividere con questi generosi animali.  Ovviamente all’ora di pranzo la sosta non sarà fugace ma su  tavole imbandite e comode sedie si degusteranno prodotti tipici della filiera corta”.
    La settimana di Trasimeno Slow Living è l’evento clou di un progetto più ampio, promosso dalla Comunità Montana Medio Tevere, dalla Strada del Vino Colli del Trasimeno e dal Gal Trasimeno-Orvietano attraverso l’accesso ai fondi comunitari denominati “Leader” del proprio Piano di sviluppo Locale nell’ambito dell’Asse IV Misura 4.1.3. del Piano di Sviluppo Rurale della Regione Umbria 2007/2013. Dopo il 15 giugno infatti gli eventi non termineranno. Anzi, sono già in programma appuntamenti naturalistici e culturali nei diversi weekend estivi fino a fine novembre. Occasioni ideali per scoprire gli scorci più suggestivi, le storie dei borghi, il patrimonio alimentare più autentico.
    A breve online nel sito www.trasimenoslowliving.eu il programma delle iniziative. Nella pagina Facebook www.facebook.com/trasimenoslowliving gli aggiornamenti.

    Sono presenti 0 commenti

    Inserisci un commento



    ___________________________________________________________________________________________
    Testata giornalistica iscritta al n. 5/11 del Registro della Stampa del Tribunale di Pisa
    Proprietario ed Editore: Fabio Gioffrè
    Sede della Direzione: via Socci 15, Pisa