Good News
  • Amministrazioni virtuose, aziende impegnate, esperienze positive. L'Italia che funziona vista dai giornalisti della rete Greenpress, giovani professionisti impegnati nella comunicazione economica, ambientale e solidale.
  • 1.7.14
    Al via la terza edizione del festival “A seminar la buona pianta”, organizzato e promosso da Aboca e dal Patto Territoriale delle Valli del Leno, in Trentino dal 30 giugno al 6 luglio. Dopo il successo delle scorse edizioni (che hanno visto come ospiti Stefano Benni, Gian Maria Testa, Serena Dandini, Diego Parassole), quest’anno la manifestazione curata da Giovanna Zucconi continuerà ad esplorare in molti modi diversi il nostro rapporto con le piante e con l’ambiente, grazie anche alla collaborazione con “I suoni delle Dolomiti”, Mart di Rovereto e Muse di Trento.
     Oltre alle escursioni alla ricerca di piante medicinali spontanee, ai corsi di fitoterapia e acquarello botanico, ai laboratori didattici per i più piccoli, ci saranno tante novità con ospiti d’eccezione.  Al Mart ANTONIO ALBANESE racconterà la sua passione per piante e animali, in conversazione con GIOVANNA ZUCCONI, mentre sul Monte Bondone, in coproduzione con   I suoni delle Dolomiti, MICHELE SERRA leggerà dal suo ultimo libro Gli sdraiati assistito dalla punteggiatura musicale della BANDA OSIRIS. Sarà sempre la musica ad accompagnarci nella semina (una vera semina, che faremo tutti insieme!) di sabato 5 luglio nella suggestiva Vallarsa, mentre in serata a Trento andrà in scena Finalmente il finimondo!: uno spettacolo esilarante e serissimo sul futuro del pianeta, nel quale un filosofo della scienza (Telmo Pievani), un giornalista (FEDERICO TADDIA) e la Banda Osiris raccontano le tante “fini del mondo” previste dall’umanità, dai Maya ai nostri giorni. Domenica 6 luglio a Trento A seminar la buona pianta si concluderà con Chi inquina paghi – quanto ci costa avvelenare la terra, conversazione con LUCA MERCALLI, TELMO PIEVANI, GEREMIA GIOS e MASSIMO MERCATI.
    Verrà anche presentato un esempio concreto di “crescita qualitativa” e ridistribuzione equa dei costi ambientali. Accade in Trentino, e potrebbe essere una piccola rivoluzione … Aboca è un’azienda toscana che nasce a Sansepolcro nel 1978 da una idea dell’attuale presidente Valentino Mercati: applicare alla tradizione dell’uso delle piante medicinali a scopi salutistici, la ricerca moderna e la tecnologia più avanzata. Oggi Aboca è leader nel mercato italiano degli integratori alimentari e dispositivi medici a base di complessi molecolari vegetali, con un’ampia offerta di prodotti naturali in grado di rispondere con efficacia sia a esigenze di salute che a patologie. Il rispetto dell’ambiente e la cultura sono valori alla base della filosofia aziendale e vengono concretamente applicati con il rispetto di norme di sviluppo ecosostenibile e di crescita qualitativa.

    Sono presenti 0 commenti

    Inserisci un commento



    ___________________________________________________________________________________________
    Testata giornalistica iscritta al n. 5/11 del Registro della Stampa del Tribunale di Pisa
    Proprietario ed Editore: Fabio Gioffrè
    Sede della Direzione: via Socci 15, Pisa